COMUNICATO DEL PRESIDENTE

   

 

MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO – DESTRA NAZIONALE

PARTITI POLITICI DELLA REPVBBLICA ITALIANA

COMUNICATO

Dall’Ufficio del Presidente

12 gennaio 2018

Il dott. Gaetano Saya, attuale unico detentore, custode del già storico nome e simbolo “M.S.I –Destra Nazionale” con la Fiamma Tricolore appartenuta agli “Arditi” del Regio Esercito di Sua Maestà il Re, che combatterono la Prima Guerra Mondiale, che fecero baluardo contro il  nemico sulle sacre sponde del Piave, in virtù dell’avvenuta registrazione presso il Registro delle Opere Protette – Diritti d’autore in data 18/12/2006, comprovata dal deposito, effettuato presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, confermata in data 05/03/2007, dall’Ufficio per il Diritto d’Autore, oltre la Registrazione presso Marchi & Brevetti, Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – VIBM Ufficio Italiano Brevetti e Marchi – Divisione V. N° 0001470784 Primo Deposito del 27 maggio 2011 – GE 2011 C 000260. Dato in Roma 14 dicembre 2012. Classi 45. Marchio d’Impresa N° 1470784, che la Corte di Appello di Firenze nel 2016, con Sentenza n. 265/2016 pubblicata il 25/02/2016 Rg.n. 2002/2008 stabilisce che il simbolo della fiamma tricolore, è di pertinenza del Corpo Politico M.S.I. DESTRA NAZIONALE, il Presidente, con pieni e unici poteri di firma, come risulta dall’Atto Costitutivo – Statuto registrato  al Ministero delle Finanze, si rivolge ai Militanti, al Popolo Italiano Missino tutto,  in  particolare all’Ill.mo Onorevole Francesco Proietti Cosimi già parlamentare delle legislature XV e XVI  capo della segretaria particolare di Gianfranco Fini sotto l’egida dello storico Simbolo della Fiamma Tricolore degli “Arditi” ed  emblema rappresentativo del Movimento Sociale Italiano fondato il 26 dicembre 1946 e poi sciolto il 27 gennaio 1995 per

COMUNICARE

che, a 72 anni dalla fondazione e a 23 da quando lo Storico Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale venne sciolto, il sentimento profondo che prova di fronte alla “Fiamma degli Arditi” emblema indiscusso del “Movimento Sociale Italiano” con la convinzione che la Fiamma Tricolore debba oggi più che mai far tornare alla memoria il sangue versato e il coraggio impiegato dai giovani militi caduti, semplici soldati o “arditi” e dalla determinazione dei Generali per difendere i confini sacri della Nostra Nazione, la Bella Italia, che essendo stato ed essendo a tutt’oggi il Movimento Sociale Italiano, l’unico partito storico che rappresenta la destra, oltre ad essere il simbolo indiscusso di un vivo sentimento patriottico e Nazionalista di un Popolo, Italiano, che prima di tutto si riconosce e che non dimentica la sua storia, le sue tradizioni, la sua cultura, la sua religione e soprattutto il sacrificio degli Italiani per creare l’Italia, con la ferma convinzione che oggi più che mai si debbano salvaguardare i valori di Dio Patria Famiglia, archiviando, ma non dimenticando,  per il bene del Simbolo Storico che detiene e per il Partito Politico di cui è Presidente, le varie vicissitudini che si susseguirono dal 27 Gennaio 1995 ad oggi,

RITIENE

vista e analizzata la situazione politica Italiana, la “frantumazione” dei partiti storici costituendi la nostra amata Repubblica, la mancanza di un punto di riferimento per il Popolo Italiano di destra che sente ancora vivo l’ardore dei valori della Storica Destra Sociale Italiana, oggi più che mai, ci sia la necessità di ridare la meritata VITA, ossia l’ardore alla Fiamma, sia il momento storico e politico per “riaprire definitivamente nel 2018” come nel “1995 era stato chiuso” lo storico M.S.I con le stesse motivazioni ideologiche dei “padri” che lo fondarono nel 1946.

In quanto Presidente Fondatore e, unico attuale detentore, custode del simbolo storico dell’ M.S.I da oggi decide

DI METTERE A DISPOSIZIONE

a coloro, popolo tutto di destra, Onorevoli, Senatori che veramente credono nella Destra Storica dell’M.S.I e nella Fiamma Tricolore questo prezioso simbolo nel quale potranno ancora riconoscersi.

 

Visto il momento storico importante e significativo di rinascita dell’M.S.I-DN che coincide con le Elezioni Politiche / Amministrative del 4 Marzo prossimo venturo, vista la necessità di dover  tempestivamente agire per poter rinnovare tutte le cariche, invitando Onorevoli, Senatori e Militanti che già facevano parte del Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale poi sciolto nel 1995 da Gianfranco Fini, il Presidente Fondatore, dott. Gaetano Saya, unico detentore dei poteri di firma del Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale, Capo della Forza Politica, Legale rappresentante per tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione incluse nomine revoche e riammissioni, come da giusti poteri da Atto Costitutivo – Statuto,

 

RICONFERMA IN DEROGA

Temporaneamente l’incarico di Coordinatore Nazionale già in essere, all’Ill’mo Onorevole Francesco Proietti Cosimi, che per la storica militanza nel Movimento e le dimostrate ed adeguate capacità politiche, organizzative e di coordinamento ritiene persona adeguata per far rinascere, ricostruire e ridare la giusta e meritata VITA al Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale con il fine primario di riproporre alle prossime Elezioni Politico – Amministrative del 4 marzo p.v. il Movimento Sociale Italiano, conferendo quindi all’Onorevole Francesco Proietti Cosimi, il prestigioso quanto impegnativo incarico di, proporre nuove cariche per rinnovare l’Organico e il Direttivo Nazionale come previsto dallo Statuto, secondo le normative statutarie, curandosi di organizzare e indire in tempi brevi il XVIII Congresso Nazionale del M.S.I – Destra Nazionale da tenersi nella città di Genova, in ricordo del congresso indetto da Giorgio Almirante proprio in quella città.

Inoltre riconferma in deroga, temporaneamente la carica del Tesoriere.

Si voglia pertanto da oggi lavorare ad un progetto politico ardito, ma estremamente interessante che nel corso di questi ultimi anni, con la coalizione del cosiddetto centro-destra,  ha lasciato  orfani e completamente privi di rappresentanza coloro i  quali,  sono dichiaratamente di destra e non della destra estrema o centrista.

In tale vuoto politico, si sono pertanto inserite forze di destra estremiste, nonostante la destra vera, cioè quella tradizionale e popolare, non estremista, né centrista, avesse avuto una sua dignità e rappresentatività, molto importante, nella figura del Movimento Sociale Italiano del suo Segretario Almirante e di tutti i cosiddetti Colonnelli.

Quello che propongo oggi, al Popolo Italiano, ai Militanti, agli Onorevoli, ai Senatori, mettendo a disposizione lo storico Simbolo dell’MSI che da tempo custodisco, con personale sacrificio sino al coinvolgimento in vicende giudiziarie che allo stato dei fatti  sono oggetto di indagini avviate in seguito a denunce circostanziate su un’oscura vicenda di cospirazione, fin anche a una condanna per manifestazione fascista, mai svoltasi!!, è  un ritorno al passato,  che è al tempo stesso,  un ritorno al futuro, ossia “come è stato chiuso si riapre” infatti se con il XVII Congresso di Fiuggi nel 1995 il Movimento Sociale Italiano è stato disciolto, ora dobbiamo pensare al XVIII Congresso e ricostruirlo .

Il momento storico in tal senso è particolarmente favorevole, in  quanto gli sfasci creati da questi ultimi governi della cosiddetta sinistra, ci potrebbero aiutare molto, rappresentando una forza propulsiva in più e un peso importante sull’ago della bilancia della storia, avendo svelato il vero volto della sinistra cosiddetta libertaria e popolare, che è invece risultata essere, alla prova dei fatti, esattamente l’opposto.

Tutto ciò avverrebbe sotto l’egida del simbolo storico della fiamma del Movimento Sociale, la cui importanza storica in questo Paese nessuno può disconoscere.

Si deve alacremente lavorare per ricompattare la Desta Italiana divisa oramai in tanti piccoli partitini, che alla fine non rappresentano nulla, se non il “ becero capo di turno” e la cui massima ambizione può essere soltanto quella di un traballante accordo di coalizione per una poltrona personale.

Il Presidente dell’M.S.I-DN Gaetano Saya ringrazia, tutto l’organico che sino ad oggi ha lavorato con le proprie forze e capacità, anche rappresentandolo per mantenere in vita questo Storico Partito contemporaneamente invitando Loro, da oggi di non fare più uso del Simbolo della Fiamma del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale anche sui social, Twitter, Facebook, Instagram, e con qualunque altro mezzo, quindi di non rilasciare più alcuna dichiarazione per nome e conto del Partito Politico. Infine, augura all’Ill. Onorevole Francesco Proietti Cosimi , e a tutti i Missini buon lavoro per ridare il meritato ardore alla “Fiamma Tricolore degli Arditi”.

 

Gaetano Saya

 

This entry was posted in Articoli. Bookmark the permalink.